Chiesetta, Slovacchia e internet, spunti di riflessione


Innanzitutto i migliori auguri di buone feste da Dnnews.it a tutti i nostri affezionati lettori.

Sicuramente vi sarete chiesti “che ci azzecca” una chiesetta e la Slovacchia con internet ed i domini? Nelle prossime righe l’arcano vi sarà rivelato quindi buona lettura!

Sto trascorrendo queste vacanze natalizie nel paese natale della mia dolce metà e per la SS Messa di natale ci siamo recati nella locale chiesetta di culto greco-romano molto caratteristica e carina come potete vedere dalle foto:
chiesinabanske

Bansk
e

 

E’ stata una bella messa di quasi due ore ed interamente cantata, ma non e’ certo questo il motivo di questa riflessione quanto invece il fatto che, alla fine della celebrazione, il parroco locale nell’elenco di avvisi alla comunita’ ha citato chiaramente l’indirizzo web del sito che riporta le varie iniziative della diocesi di zona sostenendole con donazioni oltre ad un paio di contatti email a disposizione dei fedeli!

La mattina seguente un’altra sorpresa mi attende quando, chiamando un ristorantino della zona per prenotare un tavolo per pranzo, ci informano che cucinando solo cibo fresco il loro menu’ varia quotidianamente ed avremmo potuto scegliere le portate disponibili nel menu’ del giorno pubblicato sul loro sito internet:  semplicemente geniale e funzionale!

Tutto ciò non sarebbe eclatante se non fosse che vi parlo di un piccolo borgo di mille anime disperso tra le colline della Slovacchia dell’est non distante dal confine ucraino e dove, fino a pochi anni fa, per connettersi ad internet era necessario recarsi nella città piu’ vicina guidando per 20 chilometri… mentre ormai da un paio d’anni qui si naviga ad una velocità tripla di quella disponibile attualmente nel mio ufficio in Italia!

Questi piccoli esempi mi han portato a riflettere come l’utilizzo di internet si stia rapidamente espandendo in paesi che abbiamo sempre considerato “tecnologicamente arretrati” e che, ahimè, la velocità di diffusione ed utilizzo sia ben superiore a quella attuale del nostro paese.

Si tratta certo di una constatazione niente affatto piacevole da farsi sul nostro paese, e che dimostra come anche in questo settore, come in molti altri, mentre gli altri corrono noi camminiamo o, peggio, arranchiamo. Se non altro, sarà interessante osservare se anche il mercato domini di questi paesi si evolverà altrettanto velocemente dando buone soddisfazioni ai domainer locali ed agli stranieri che hanno osato puntare su questi mercati.